MITI POSTMODERNI

MINOTAURO

I racconti che presento in questa sezione sono legati da una comune ispirazione: fare vivere dei ed eroi della mitologia classica nella Roma di oggi. Con qualche variazione sui temi greco-romani, dei e semidei, nella loro bidimensionalità psicologica, rivivono in questa realtà contemporanea.
Potrei spiegare uno per uno i racconti, riferendomi al mito o all’eroe cui sono ispirati, e agli autori che ne hanno scritto, ma vorrei che fossero letti e apprezzati anche da chi non conosce la mitologia per quel sapore fantastico e quei connotati di stranezza che li accomunano.
Mi sono ispirata ai miti per amore di storie che si possono sempre raccontare, che hanno la valenza di tutte le storie, che le anticipano e le riassumono tutte. Il loro comune denominatore è l’amore, declinato in tutte le sue sfaccettature, insieme con il piacere dell’affabulazione. Non troverete letture psicanalitiche, filosofiche, antropologiche e quant’altro si può trovare, e che è stato già trovato, ma troverete il mito nella sua esemplarità, il mito come divertimento, tragedia, immaginazione e al contempo spunto di riflessione, il mito come ironia e irriverenza, come struggimento, come gioia di vivere, il mito nella sua immortalità.

Ogni titolo del racconto è tratto da un autore greco o latino.

La raccolta è stata pubblicata, a mie spese, in un numero limitato di copie, ormai esaurite, nel 2010.

Anch’io ho la possibilità di trasformarmi spesso (sebbene in un numero limitato di aspetti)

Per tornare in mezzo a voi approfittiamo della primavera

Non sa che la luce di questo giorno è l’ultima che vede

D’un balzo sono fuori (facendo inorridire la terra e il cielo)

 

Annunci