Quaderni di Serafino Gubbio operatore di Luigi Pirandello, 1913

Il melodramma di Pirandello esita tra le spire di un filosofeggiare amaro e senza speranze, che ritarda l’azione a vantaggio della speculazione e il cui fulcro narrativo (il triangolo amoroso tra un’attrice, un pittore innocente e ingenuo e il suo amico) è solo un pretesto per filmare la vita con gli occhi, quella vita che…

Lo spasimo di Palermo di Vincenzo Consolo, 1998

Rileggo spesso due volte i romanzi di Consolo, forse perché sono difficili, un po’ criptici, con un periodare complesso e un narrare per urti e scossoni, con una scrittura che necessita di un’accurata analisi lessicale. O forse ho bisogno di riprenderlo in mano perché c’è in essi un amore totale per la Sicilia che mi…

La La Land, 2016

Mi dicono che il titolo rimandi sia alla città di Los Angeles che al significato di essere nel mondo dei sogni. Ci siamo: il film è ambientato ai tempi nostri a Los Angeles e parla di due sognatori: Mia e Sebastian. Candidato a quattordici Oscar, ne ha vinti solo sei e tutti di grande rilevanza:…